Il recupero crediti nel settore delle Fiere nel 2021

Un vettore importante per il  Made in Italy ma anche un volano di insolvenze internazionali a causa dei mancati pagamenti di molti espositori e di clienti

Le fiere italiane sono molto apprezzate dalle imprese di tutto il mondo ma rappresentano anche il comparto a maggior tasso di perdita nel 2020, secondo il Cerved.

Il fatturato è sceso da 1 miliardo di euro a 200 milioni. Il governo si è mosso varando una serie di provvedimenti a sostegno del settore, per mettere le fiere nelle condizioni di tornare a crescere, non appena la situazione sanitaria lo consentirà.

Sono stati introdotti nuovi strumenti di finanza agevolata e ristori, attivando una nuova linea di intervento dedicata agli enti fieristici e alle imprese aventi come attività prevalente l’organizzazione di eventi fieristici di rilievo internazionale, con finanziamenti per attività di internazionalizzazione che possono arrivare fino a 10 milioni di euro ciascuno, di cui 800mila a fondo perduto.

Inoltre, è stata prevista la possibilità per i quartieri e gli organizzatori fieristici di potersi avvalere della disposizione della Commissione Ue in materia di aiuti di Stato, che consente l’erogazione di ristori fino a 3 milioni di euro a copertura di costi fissi non coperti da utili o altri sussidi sostenuti durante quest’anno di emergenza.

A più riprese, anche negli ultimi giorni, gli enti fieristici hanno lanciato l’allarme sui ritardi nei provvedimenti attuativi, che potrebbero vanificare gli sforzi compiuti per risollevare il settore.  

Il recupero crediti per il settore fieristico

 

Anche in questo settore, però, ci sono delle problematiche, soprattutto per quanto riguarda il credito: i pagamenti da parte delle Aziende espositrici a volte sono in ritardo e altre volte del tutto assenti.

Si tratta spesso di Aziende estere poco conosciute e dal profilo finanziario modesto che sperano di risollevarsi da un evento fieristico. Per non parlare poi dei potenziali clienti incontrati dagli espositori nel corso delle manifestazioni che prospettano business considerevoli senza le adeguate garanzie di pagamento.

Da ultimo, gli espositori incontrano alle fiere clienti insolventi che stanno inseguendo, senza successo da tempo immemore senza aver la più pallida idea di come gestire l’incresciosa situazione

Invenium, grazie all’esperienza maturata sia con le Fiere di settore che con gli Esportatori è ormai  da quasi 20 anni il Partner più qualificato per la gestione di  tutti i problemi riguardanti il credito, sia in Italia che in particolare sul fonte internazionale.

Per maggiori informazioni contattaci