Invenium Legaltech

Con il supporto del Crowfunding Invenium Legaltech si avvia verso il lancio degli Algoritmi Predittivi e all'”On Line Dispute Resolution

Da qualche anno si è ormai superata la diffidenza dei professionisti nei confronti dell’evoluzione tecnologica.

A seguito della pandemia si è scoperto che i supporti IT devono essere vissuti come una leva per accelerare la produttività del lavoro e per questa strada contrastare il calo della marginalità che va ormai emergendo da diverso tempo.

Il settore del Legaltech ha attirato nel 2020 investimenti per 750 milioni di dollari a livello globale.

Il dato equivale alla metà di quanto rilevato nel 2019, ma comunque importante se si considera il contesto in cui si inserisce. A fronte delle restrizioni dei budget imposte dalla crisi pandemica, gli investimenti si sono focalizzati su due filoni: il contract management e automation.

Nella misura in cui la contrattualistica sarà sempre più affidata alle macchine, gli avvocati non perderanno il lavoro se sapranno far leva sulle tecnologie per migliorare la qualità del lavoro.

In Estonia è allo studio, da un paio d’anni, un progetto per l’integrazione di “giudici robot” nei tribunali, a cui affidare controversie di modesta entità, per cifre inferiori a 7.000 euro.

Sono ancora molti i dettagli da definire, l’idea è che le parti in causa carichino online la documentazione e altre informazioni pertinenti, sulla base delle quali un’Intelligenza Artificiale formulerà una sentenza che potrà essere impugnata da un giudice umano.

Senza arrivare a questa ipotesi particolarmente avveniristica, almeno per il nostro sistema giudiziario, Invenium, forte della sua leadership nel mercato del recupero dei crediti internazionali e grazie alla sua nuova piattaforma “My CreditManager” sviluppata dalla start up Invenium Legaltech srl sta puntando in modo deciso sul sistema predittivo di risoluzione dei conflitti legati alla controversie commerciali e all’On Line Dispute Resolution.

ON LINE DISPUTE RESOLUTION

Invenium legaltech

I sistemi di giustizia predittiva, com’è noto, sono strumenti di machine learning in grado di formulare previsioni sull’esito di processi non ancora iniziati o conclusi attraverso un’elaborazione statistica di decisioni giudiziali rese in passato. Il sistema di software predittivo sviluppato dalla Legaltech di Invenium è stato disegnato per fornire un supporto alle decisioni dei credit manager e dei professionisti legali al fine di renderli in grado di stimare approssimativamente la durata, i costi e soprattutto la possibilità di successo di una controversia riguardante la fornitura di beni o servizi in ambito internazionale e pianificare, conseguentemente la migliore strategia di recupero del credito.

Entra quindi in gioco lo strumento dell’On Line Dispute Resolution che sarà ampiamente utilizzato per comporre controversie in via stragiudiziale ed in via quasi totalmente automatizzata. Si, proprio così, la completa automazione del processo di gestione di un credito sarà lanciata in un prossimo futuro da Invenium Legaltech.

Oggi al Software Predittivo e all’On Line Dispute Resolution viene affiancata una rete di Legals presenti in 105 Paesi che garantiscono un presidio locale e una “determinazione” negoziale volta alla risoluzione stragiudiziale della controversia che solo un Professionista puo’ garantire, almeno per controversie per importi significativi.

Lo strumento di Online Dispute Resolution sarà ampiamente utilizzato, in un prossimo futuro da Invenium Legaltech per comporre controversie in via totalmente automatica  ma per litigation deal non superiori ai 7000 euro, prendendo proprio a riferimento l’approccio della giustizia in Estonia.

Oggi, magari, può’ apparire utopico pensare di sostituire il legal machine learning all’uomo,  non è semplice, al momento, capire se i propositi di una giustizia totalmente on line sia realizzabile o si tratti solo di un grande carico di suggestioni ed aspettative futuristiche

Tuttavia, come detto, la ricerca si sta dichiaratamente spingendo in tale direzione, per lo meno sul piano delle intenzioni, e anche se queste non dovessero realizzarsi e i sistemi di giustizia predittiva non arrivassero a sostituire integralmente il giudice, è verosimile che possano comunque esercitare una significativa influenza sull’attività decisionale.

MY CREDIT MANAGER

È facile immaginare che per chi decide possa diventare difficile discostarsi dal risultato di analisi elaborate da sofisticatissimi software in grado di processare migliaia di informazioni. Inoltre, il fatto che tali strumenti possano non essere adeguati a decidere non significa che la sostituzione del giudice con uno strumento di machine learning non possa comunque avvenire, un giorno.

Invenium Legaltech con la sua Piattaforma “My CreditManager” sta puntando ad un software che, sulla scorta di 25 anni di esperienza e sulla gestione di migliaia di controversie in centinaia di Paesi sia in grado di essere d’aiuto alla più efficace decisione.     D’altro canto non dimentichiamo che già  Max Weber, a cavallo tra l’ottocento e il secolo scorso, sosteneva che una delle condizioni necessarie allo sviluppo del moderno capitalismo fosse l’esistenza di un diritto «calcolabile in modo simile ad una macchina»

Egli credeva infatti che l’imprenditore dovesse essere posto nella condizione di prevedere, oltre ai prezzi delle merci, alle spese e ai futuri guadagni, anche gli esiti delle decisioni giudiziali, e che ciò fosse possibile in presenza di un diritto “calcolabile”, ossia razionale e tecnicizzato.

Scopri di più su MY CREDIT MANAGER o contattaci