RECUPERO CREDITI EMIRATI ARABI UNITI

  • Presenza ed operatività negli Emirati Arabi Uniti da oltre 7 anni con il presidio di un collaboratore ad Abu Dhabi

  • Possibilità di eseguire decreti ingiuntivi con termine massimo di pagamento: 5 gg

  • Sempre necessario un tentativo di conciliazione tra le parti prima di procedimenti ordinari

Nome e Cognome (richiesto)

Ragione Sociale (richiesto)

Telefono (richiesto)

Email (richiesto)

Ho letto l'informativa privacy alla seguente pagina: www.invenium.it/privacy-policy/ e acconsento al trattamento dei dati personali (art. 13 Dlgs. 30 giugno 2003, n196)

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.


Devi recuperare un credito negli Emirati Arabi Uniti? Affidati a Invenium

Un’azione di recupero crediti negli Emirati Arabi deve tenere conto che, ai sensi della legge federale n. 5 del 1985, il termine di prescrizione ordinario è di 15 anni. L’interruzione dei termini prescrittivi negli Emirati Arabi Uniti avviene solo con la notifica dell’atto con il quale si inizia un giudizio. La costituzione in mora non ha alcun effetto sul decorso del tempo.

Visto questo scenario è quindi sempre consigliabile tentare il recupero del credito per via stragiudiziale, poiché il processo ordinario implica lungaggini e stesura di documenti particolareggiati, anche se comunque vengono messe a disposizione del creditore diverse misure cautelari:

1. Sequestro conservativo 

2. Ordine restrittivo della libertà di viaggiare 

3. Detenzione del debitore

Il diritto emiratino prevede un procedimento sommario molto simile al decreto ingiuntivo. Tale procedura può essere attivata da chi è creditore di una somma liquida di denaro, il quale dovrà diffidare il debitore via raccomandata concedendogli un termine di 5 gg per adempiere all’obbligazione.

Nel caso in cui decorra inutilmente tale termine, il creditore può proporre ricorso per ingiunzione di pagamento fornendo prova scritta del diritto fatto valere. Il provvedimento di ingiunzione deve essere emesso dal giudice entro 3 gg dalla richiesta e notificato al debitore entro 30 gg dall’emissione.

Prima di dare avvio a una causa in materia commerciale, è obbligatorio rivolgersi a un Comitato di Conciliazione, nominato dal Ministero della Giustizia, il quale esperisce un tentativo di conciliazione tra le parti.

In caso di esito negativo, è possibile dare avvio ad una procedura ordinaria, mediante il deposito di un ricorso (Plaint) presso la cancelleria del Giudice previo pagamento della tassa di registrazione pari al 4/5% del valore della causa.

La lingua processuale è l’Arabo e tutti i documenti depositati devono essere tradotti da un traduttore ufficiale autorizzato.

Viste quindi le specificità del diritto emiratino, per tentare un’azione di recupero crediti negli Emirati Arabi Uniti vale la pena affidarsi a una società esperta nel recupero crediti estero come Invenium che, grazie alla presenza di un collaboratore ad Abu Dhabi, potrà assisterti nel tentativo di riscossione del credito per via stragiudiziale.

MAGGIORI INFORMAZIONI SUL RECUPERO CREDITI NEGLI EMIRATI ARABI UNITI?

Puoi visualizzare la nostra video-analisi sul recupero stragiudiziale negli EMIRATI ARABI UNITI a cura dal nostro CEO & Founder dott. Claudio Mombelli

PERCHE’ INVENIUM?

Da 20 anni leader in Europa per la gestione e il recupero dei crediti esteri

INVENIUM dispone di un network di partner specializzati nel recupero dei crediti

Con più di €70M di crediti gestiti e 3000 clienti in tutto il mondo, INVENIUM è leader in Europa

Un gruppo in continua espansione per garantire competenza e risultati alla propria clientela

ALCUNI DEI NOSTRI CLIENTI

NETWORK INTERNAZIONALE

Siamo presenti in tutto il mondo da oltre 20 anni, con numerosi partner legali consolidati ed attivi in più di 115 paesi