RECUPERO CREDITI KOREA

  • Presenza ed operatività in Korea da oltre 6 anni con il presidio di un collaboratore a: Seoul

  • Si consiglia sempre di intraprendere la via stragiudiziale per la complessità del sistema legale

  • Numerose barriere per aziende estere: procedimenti e documentazione esclusivamente in koreano

Nome e Cognome (richiesto)

Ragione Sociale (richiesto)

Telefono (richiesto)

Email (richiesto)

Ho letto l'informativa privacy alla seguente pagina: www.invenium.it/privacy-policy/ e acconsento al trattamento dei dati personali (art. 13 Dlgs. 30 giugno 2003, n196)

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.


Hai dei crediti insoluti da recuperare in Korea? Scegli Invenium

Per svolgere un’attività di recupero crediti in Korea è sempre consigliabile percorrere la via stragiudiziale, utilizzando però specifici accorgimenti.

Ricordiamo che il sistema giudiziario in Korea è suddiviso in tre livelli: la Corte Suprema (il più alto grado giudicante), le Alti Corti e le Corti Locali (presenti in 12 città).

Le controversie commerciali possono essere giudicate da un tribunale civile. In via di principio proprio per evitare il ricorso al tribunale, l’arbitrato è probabilmente la strada migliore per la gestione di controversie commerciali.

Le imprese straniere, tuttavia, hanno spesso la sensazione che questo non sia un mezzo pratico per risolvere le controversie: i procedimenti giudiziari sono esclusivamente in lingua coreana e senza una traduzione; sono costosi sia in termini di tempo che di spese legali e devono essere utilizzati solo come ultima risorsa.

In Asia, gli avvocati possono esercitare una forte pressione sui debitori a pagare, per questo motivo, in caso di controversia, la prima cosa da fare è disporre di un buon avvocato in loco e nativo coreano che immediatamente invierà un avvertimento e poi una lettera di richiesta. Potendosi quindi servire di un avvocato coreano, il recupero crediti per via stragiudiziale diventa sicuramente l’opzione preferenziale.

Nella maggior parte dei casi, se il debitore ha un buon patrimonio, la questione verrà risolta attraverso uno scambio di lettere. La lettera di richiesta dovrà necessariamente essere in coreano ed essere molto chiara e dettagliata: troppe volte, infatti, la mancanza di cura e comprensione dei fatti della materia vanifica il risultato.

In caso di insuccesso si dovrebbe, di norma, ottenere un titolo di sequestro conservativo prima del processo. Beni immobili e beni mobili possono essere entrambi sequestrati. I tribunali coreani richiedono significativi depositi per il sequestro di beni spesso superiore a 1/3 del valore.

Invenium può contare sulla presenza di un suo collaboratore a Seul da oltre 6 anni, quindi rappresenta la soluzione ideale se si vuole tentare di recuperare un credito in Korea per via stragiudiziale ed evitare di rimanere invischiati nel complesso e costoso processo giudiziale.

MAGGIORI INFORMAZIONI SUL RECUPERO CREDITI IN KOREA?

Puoi visualizzare la nostra video-analisi sul recupero stragiudiziale in KOREA a cura dal nostro CEO & Founder dott. Claudio Mombelli

PERCHE’ INVENIUM?

Da 20 anni leader in Europa per la gestione e il recupero dei crediti esteri

INVENIUM dispone di un network di partner specializzati nel recupero dei crediti

Con più di €70M di crediti gestiti e 3000 clienti in tutto il mondo, INVENIUM è leader in Europa

Un gruppo in continua espansione per garantire competenza e risultati alla propria clientela

ALCUNI DEI NOSTRI CLIENTI

NETWORK INTERNAZIONALE

Siamo presenti in tutto il mondo da oltre 20 anni, con numerosi partner legali consolidati ed attivi in più di 115 paesi