RECUPERO CREDITI INDIA

  • Presenza ed operatività in India da oltre 6 anni con il presidio di un collaboratore a Nuova Delhi

  • Si consiglia sempre di intraprendere la via stragiudiziale per la complessità del sistema legale

  • Il Limitation Act del 1963 prevede un periodo di prescrizione ordinario di 3 anni per crediti in materia civile e commerciale

Nome e Cognome (richiesto)

Ragione Sociale (richiesto)

Telefono (richiesto)

Email (richiesto)

Ho letto l'informativa privacy alla seguente pagina: www.invenium.it/privacy-policy/ e acconsento al trattamento dei dati personali (art. 13 Dlgs. 30 giugno 2003, n196)

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Devi recuperare dei crediti in India? Affidati all’esperienza di Invenium

Quando ci si approccia a un’azione di recupero crediti in India, bisogna considerare che il Limitation Act del 1963 circoscrive a 3 anni il periodo di prescrizione ordinario per crediti in materia civile e commerciale. La lettera di diffida non interrompe i termini prescrittivi ma è necessaria l’introduzione di un giudizio ordinario o l’ottenimento di un riconoscimento di debito.

Per il Codice di procedura Civile locale (1908) non si prevede la formula del ricorso per decreto ingiuntivo ma una sorta di procedura sommaria – suit for recovery – che consente di recuperare i crediti in tempi piuttosto rapidi. Si tratta di un Provvedimento emesso da un Giudice, dove la possibilità di fare opposizione è subordinata all’accettazione di quest’ultimo e solo in presenza di determinate prove.

Dopo 10 giorni dalla mancata opposizione il creditore potrà richiedere un Decreto d’Esecuzione. Questa Procedura può essere attivata quando si ha la presenza di un contratto scritto, un riconoscimento di debito o una garanzia.

In mancanza di quanto sopra, il classico procedimento Ordinario diventa piuttosto problematico poiché l’Organizzazione della Giustizia non è unitaria e il Sistema giurisdizionale si compone di diversi livelli. L’art.35 del c.d.c. permette al Giudice di ripartire le spese processuali in via discrezionale e il codice deontologico degli avvocati non permette il patto di quota lite.

Costi di Giustizia piuttosto elevati e complessità del Sistema Giudiziale sono elementi più che sufficienti per tentare di recuperare il credito in via stragiudiziale gestita in loco tramite legali. Tra l’altro non va dimenticato che l’India non è parte di alcun Trattato internazionale sul riconoscimento e l’esecuzione delle sentenze.

In Asia, gli avvocati possono esercitare una forte pressione sui debitori a pagare: per questo motivo, in caso di controversia, la prima cosa da fare è disporre di un buon avvocato in loco e nativo indiano che immediatamente invierà un avvertimento e poi una lettera di richiesta.

Nella maggior parte dei casi, se il debitore ha un buon patrimonio, la questione verrà risolta attraverso le lettere. La lettera di richiesta dovrà necessariamente essere in indiano. Troppe volte la mancanza di cura e comprensione dei fatti della materia vanifica il risultato.

Per intraprendere un’azione di recupero crediti in India è quindi indispensabile affidarsi a una società di recupero crediti internazionale come Invenium, che abbia la possibilità di servirsi di collaboratori locali per gestire tutti i passaggi necessari alla corretta riscossione del credito insoluto.

MAGGIORI INFORMAZIONI SUL RECUPERO CREDITI IN INDIA?

Puoi visualizzare la nostra video-analisi sul recupero stragiudiziale in INDIA a cura dal nostro CEO & Founder dott. Claudio Mombelli

PERCHE’ INVENIUM?

Da 20 anni leader in Europa per la gestione e il recupero dei crediti esteri

INVENIUM dispone di un network di partner specializzati nel recupero dei crediti

Con più di €70M di crediti gestiti e 3000 clienti in tutto il mondo, INVENIUM è leader in Europa

Un gruppo in continua espansione per garantire competenza e risultati alla propria clientela

ALCUNI DEI NOSTRI CLIENTI

NETWORK INTERNAZIONALE

Siamo presenti in tutto il mondo da oltre 20 anni, con numerosi partner legali consolidati ed attivi in più di 115 paesi