La cessione dei crediti nel settore della Logistica

Il valore complessivo del settore logistico è di 110,8 miliardi. È importante, da parte delle aziende della filiera, saper gestire le criticità dei pagamenti di fatture commerciali.

 

Al pari della siderurgia, della ceramica e di molti altri settori industriali anche trasporti e logistica, che rappresentano un asset strategico per l’Italia, sono a rischio dumping e concorrenza sleale.

In Italia il valore del settore è di 110,8 miliardi, circa il 7% del Pil. Il comparto della contract logistics ne vale circa 80, con una crescita rispetto all’anno precedente dell’1,8% in termini reali.

Un dato che consolida il trend positivo degli ultimi quattro anni grazie all’aumento del traffico merci, al continuo incremento delle vendite all’estero e ad una decisa ripresa del Pil mondiale.

Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio, ha affermato che: “le imprese dei Paesi dell’Est stanno mettendo in crisi il nostro trasporto su gomma. Si tratta di un contesto di colonizzazione massiccia, i nostri imprenditori per sopravvivere sono costretti a de- localizzare.”

Il valore del trasporto internazionale di merci in Italia, è cresciuto di quasi quattro miliardi di euro nel corso di dieci anni, mentre le imprese del settore hanno perso oltre un miliardo e mezzo di euro.

I dati raccolti dal Competitive Index sono confermati dalla Banca Mondiale che identifica quale principale limite per la movimentazione della merce in import/ export nei principali nodi logistici del paese, l’estrema frammentazione delle procedure burocratico amministrative (dalla predisposizione dei documenti, allo sdoganamento; dalle ispezioni e i controlli, alla movimentazione e trasporto dei carichi) che dilatano i tempi di transito dei beni rendendoli superiori a quelli degli altri paesi presi a confronto.

Quello della logistica rappresenta un comparto che, nonostante tutto, è di fondamentale importanza per l’economia e le prospettive del Paese.

Vari sono gli obiettivi e i programmi: Internazionalizzazione, sviluppo del Mezzogiorno, contiguità territoriale di Sicilia e Sardegna rappresentano dei pilastri del piano strategico di Alias (Associazione Logistica della Intermodalità Sostenibile).

Logistica e trasporti, in questo settore la Lombardia si allarga per imprese e business a Piacenza e Novara. Fatturando 20 miliardi di business per le imprese nel settore, di cui 13 miliardi, i due terzi, che riguardano attività con origine/destinazione regionale. Un terzo riguarda invece flussi di merci che non attraversano la regione. Sono 1.500 le imprese attive nei settori coinvolti, tra autotrasportatori e corrieri, magazzini e movimentazione, spedizionieri.

Milano e la Lombardia supportano ogni mese il transito di 7 milioni di tonnellate di merci tra import ed export. È importante, da parte delle aziende della filiera, saper gestire le criticità dei pagamenti di fatture commerciali.

Cosa propone Invenium?

  1. Recupero stragiudiziale in Italia e all’estero

Per noi di Invenium, da oltre 20 anni, i crediti insoluti in Italia ed all’estero, rappresentano un Asset da convertire in cash flow. Con oltre 117 collaboratori e partner legali in oltre 105 paesi, Invenium è Leader nella gestione e nel recupero crediti stragiudiziale.

  1. Cessione dei crediti deteriorati e vs le Procedure Concorsuali

Il servizio di cessione crediti verso le Procedure concorsuali o più in generale di “cessione crediti deteriorati”, svolto da Invenium, attraverso intermediari finanziari accreditati da Banca d’Italia, consente alle aziende cedenti, di ottenere diversi vantaggi:

  • IVA: Immediato recupero dell’Iva senza dover attendere la chiusura della Procedura Concorsuale (dai 12 ai 15 anni);
  • FISCALI: Trasformazione dei crediti esistenti in bilancio ma non incassabili in perdite fiscalmente deducibili per l’esercizio in cui si effettua l’operazione;
  • ECONOMICI: Risparmio dei costi di gestione del “credito incagliato” o in sofferenza;
  • GIURIDICI: Possibilità di redigere un bilancio trasparente secondo quanto previsto dalla legge (Cod.Civile Art.2423- 2426; direttive CEE n86- 117, recepite con D.Lgs. n. 127/91);
  • FINANZIARI: Viene riconosciuto al Cedente un margine da cessione in relazione alla tipologia di crediti ammessi al passivo;
  1. Servizio di Invoice Trading

Il servizio di Invoice trading permette di ottenere l’anticipo delle fatture e, contestualmente, l’assicurazione del credito commerciale.

Un metodo che garantisce immediata liquidità grazie allo smobilizzo di singole fatture, in modo estremamente flessibile, senza accedere al sistema bancario.

  1. Deconsolidamento crediti incagliati

Il servizio consente alle aziende di poter cedere portafogli crediti recentemente scaduti  e/o al contrario, portafogli crediti passati a perdita entro i 10 anni.

 

 

 

 

Per maggiori informazioni e per parlare con un esperto contattaci