Il recupero crediti in Venezuela

Iperinflazione in Venezuela, il default è stato scongiurato ma ha generato un forte stock di insoluti

In questi ultimi anni il Venezuela sta conoscendo una grave crisi economica, ma le  sue immense risorse lo rendono comunque un paese dalle potenzialità economiche impressionanti.

Il 2017 è stato l’anno del default selettivo per il Venezuela, risultato inadempiente per 200 milioni di dollari, dopo aver onorato il debito pagando 2 miliardi di dollari negli ultimi quindici giorni.

Un crack inaspettato.

Si è trattato di una crisi esplosa in più declinazioni, sia politica e istituzionale che economica e finanziaria.

Fortunatamente il default risulta scongiurato ed il presidente Maduro è riuscito ad onorare i pagamenti, bloccati successivamente dalle centrali di cambio di Bruxelles e Lussemburgo.

Ad oggi l’inflazione oscilla tra l’800% e il 1200%.  Si parla di iperinflazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nonostante le diverse incognite con cui si è aperto il 2018, molti prevedono un futuro migliore per il Venezuela.

Infatti, le elezioni presidenziali in programma in autunno potrebbero ridefinire lo scenario politico.

Le sanzioni imposte dagli Stati Uniti di Donald Trump potrebbero cadere e consentire la ristrutturazione del debito, ostacolata finora da Washington.

Come recuperare un credito in Venezuela?

Ai sensi della legge venezuelana, il periodo di prescrizione ordinario in materia civile e commerciale è, in generale, di 10 anni.

Il procedimento ordinario ha inizio con il deposito di un ricorso presso la Corte competente, che verifica la correttezza formale degli atti e la regolarità della procura, nonché la contrarietà della domanda all’ordine pubblico venezuelano, al buon costume e ai principi dello Stato di diritto.

 

La procedura civile è retta dal principio di libertà dei mezzi di prova ed è per tale ragione che le parti possono provare le proprie pretese con qualsivoglia mezzo.

La durata di un processo è di circa 6 anni e la Corte ha il potere di porre le spese processuali a carico della parte soccombente, purché queste non superino il 30% del valore della causa. In Venezuela non è inoltre consentito il patto di quota lite.

Per le suesposte ragioni è sempre opportuno utilizzare tecniche di risoluzione alternative a quelle della giustizia ordinaria. Un ampio ricorso alle transazioni è stata sino ad ora la via che ha portato risultati più significativi.

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata oppure contattaci.