Anticipo fatture? Invenium sbarca nel mondo dell’invoice trading 

Abbiamo intervistato il Dott. Mombelli, Ceo di Invenium,che spiega il nuovo servizio a supporto del capitale circolante delle PMI

 

Il tasso di insolvenze delle Imprese Italiane è sceso nel 2016 al 4,3% rispetto al 5,3% del 2015 ed il 2017 sta confermando questo positivo trend.

Tra il dicembre 2016 e lo scorso agosto le sofferenze bancarie sono passate da 159 a 135 miliardi circa.  La raccolta bancaria è invece salita di oltre 1,6 miliardi in un anno (tra marzo 2016 e marzo 2017).

 

Dott. Mombelli che considerazione ne trae da questi fenomeni?

Dr. Mombelli: “La riflessione è molto semplice: diminuiscono le insolvenze, diminuiscono le sofferenze bancarie, aumenta la raccolta di denaro da parte delle banche; tra l’altro comprato a basso costo e diminuisce drasticamente il credito alle Imprese.”

In che senso diminuisce il credito alle Imprese Dott Mombelli?

Dr. Mombelli: “Nel senso che tra dicembre 2011 ed agosto 2017 il credito alle Imprese è stato ridotto di 173 miliardi ovvero -17,4%. Si parla di quasi 90 milioni al giorno di crediti alle Imprese vanificati.”

Cosa provoca questo fenomeno all’economia reale?

Dr. Mombelli: “Nessuna Impresa – soprattutto le PMI – che rappresentano il 98% del nostro tessuto produttivo può operare senza l’ausilio del credito. La divaricazione tra l’andamento del PIL e la quota di prestiti all’economia reale è sempre più marcata e tocca quota 6,3%.”

Dott. Mombelli che tipo di soluzioni intravede?

Dr. Mombelli: “Nel corso degli ultimi 3-4 anni è nato un gruppo agguerrito di startup fintech, pronte ad offrire alle aziende italiane le proprie soluzioni digitali innovative per supportare il capitale circolante e irrorare cash flow.”

Ed Invenium che da oltre 20 anni è a fianco delle Imprese Italiane che tipo di assistenza è in grado di fornire?

Dr. Mombelli: “Intanto la nostra quotidiana attività di trasformare i crediti commerciali incagliati in liquidità grazie al recupero dei crediti è già una prima forma di “finanza alternativa” ma da alcuni mesi Invenium è anche presente nel INVOICE TRADING.

Si tratta dell’anticipo fatture digitale: è uno dei segmenti della finanza alternativa nato con la rivoluzione digitale.

L’anticipo fattura è infatti oggi il padrone assoluto del mercato italiano del credito di filiera con 87 miliardi di valore complessivo, circa 30 miliardi in più della seconda voce principale che è il factoring.”

Dott Mombelli come è nata da parte di Invenium l’idea di entrare in questo contesto?

Dr. Mombelli: “I tempi di riscossione delle fatture in Italia sono sempre più lunghi: nel frattempo un’impresa può rischiare di soccombere al disequilibrio finanziario quindi, alcuni mesi fa è nata l’idea di fare, da parte di Invenium, invoice trading.”

In che cosa si declina esattamente?

Dr. Mombelli: “Permette di cedere una fattura commerciale oggi solo in Italia ma dal 2018 in tutta la UE, in cambio di un anticipo in denaro attraverso una piattaforma crowd. I Fondi a noi collegati anticipano l’importo della fattura, al netto della remunerazione richiesta. Non è propriamente un’operazione di raccolta di capitale, ma rappresentando lo smobilizzo di un’attività (appunto una fattura commerciale) garantisce gli stessi benefici finanziari, traducendosi in pronta liquidità.”

Per maggiori informazioni e per parlare con un esperto  contattaci